B&B  Cristina

 

Con un collega camminavo sul piazzale della Stazione di Belluno,  sempre affollato di studenti alla fine delle lezioni, perché anche luogo di partenza  degli autobus. Una signorina ci salutò molto gentilmente: ricordammo assieme il  tempo trascorso, qualche anno prima, a Pelos di Cadore: Carmelo ed io eravamo stati suoi insegnanti, nell'Istituto Professionale allora sede staccata del "Catullo" di Belluno. Carmelo fu particolarmente colpito: ricordava Maria Cristina come allieva dal comportamento corretto e gentile in classe, comportamento che anche dopo qualche anno, e fuori della scuola, permaneva.

La medesima gentilezza  e simpatia troverete  in Cristina anche oggi,  visitando il suo Bed and Breakfast  a Pieve di Cadore.

info@bbcristina.it

 

http://www.bbcristina.it/

(da cui l'immagine qui a fianco)

 

Inutile ricordare le bellezze del Cadore, la casa originale del grande Tiziano... 
Io ricordo con piacere la schietta sincerità e la generosità delle genti cadorine.  E ci vuole un'immagine del simpatico paese di Pelos, sede della scuola in cui ho lavorato più di un anno, uno dei paesi forse meno ricordati quando si parla di Cadore. A Pelos tanti bei ricordi, anche se ci sono rimasto solo poco più d'un anno: dalla ospitale famiglia di Nani e Luisa Da Rin Θanco, ai simpatici paesani, in particolare il signore del bar e quello della "botéga", ad alcuni colleghi, e sopratutto agli studenti, più sinceri e genuini di quelli che incontri nelle "scuole di città".
Pelos è adagiato alle falde di un colle, in posizione ricca di sole anche d'inverno. Per questo ha un clima più temperato di tanti altri paesi vicini, e non a caso è stato definito "la Riviera del Cadore".

Pelos, la Riviera del Cadore; a destra in basso la scuola

TORNA

TORNACASA